Ricorda la tua estate con i bracciali MY SUMMER STORY! – Mini intervista Instagram

Buongiorno!

Sono felice di poter scrivere nuovamente sul blog e soprattutto di farlo in merito ad una recente collaborazione che ha visto protagonisti dei bracciali molto speciali: sto parlando del mio set #enjoythewaves della collezione estate 2019 “Just add water” creati da MY SUMMER STORY ❤  !

Se non sai di cosa stia parlando(ahi, ahi, seguimi subito su Instagram e ti consiglio di seguire anche quello di MY SUMMER STORY, perchè sta uscendo roba BEL-LIS-SI-MA!!) O TI SEI PERS* la “presentazione” nelle stories, le trovi in evidenza qui -> STORIES MY SUMMER STORY [ricorda di attivare l’audio!]

Ora ti lascio alla mini-intervista, a presto!!

[SCHERZAVO! ULTIMA COSA: HAI TEMPO FINO AL 31 AGOSTO PER ACQUISTARE CON IL 20% DI SCONTO CON IL MIO CODICE NON AFFILIATO UNICORN20]

DWAU : “Buongiorno cara! Domandina: nelle risposte, nei post, parli sempre al plurale. Quindi… chi è MY SUMMER STORY? Chi ci sta dietro?”

MY SUMMER STORY: “Buongiorno 🙂 Parlo al plurale perché ho alcune persone che collaborano con me in modalità più o meno continuativa. In particolare due ragazze che mi danno una mano con la produzione artigianale e un ragazzo che si occupa degli aspetti tecnici del sito e e-commerce”

DWAU: “Ok, quindi proprio un team… ma la “faccia” dell’azienda, ovvero la creatrice sei tu, giusto?”

MY SUMMER STORY: “Sì, tutto il progetto è mio, personale, idea e brand, ma loro ne fanno comunque parte dall’inizio”

DWAU: “Poi… ho letto che l’idea è nata da un ricordo, secondo il quale raccoglievi le conchiglie con il buco. Immagino che ci sia altro dietro, esatto? Cosa vuoi portare a chi compra i vostri bracciali? Cosa spingerebbe l’utente ad acquistarli?”

MY SUMMER STORY: ” L’estate per me è spensieratezza, leggerezza, gioia di vivere. Avere una cosa che ti ricorda l’estate rappresenta una sorta di ancora verso quelle sensazioni e volevo che quest’oggetto fosse qualcosa da portare sempre con .

I braccialetti mi sono sembrati la risposta più adatta! Lo stile è semplice e lineare, perché puoi indossarli anche in spiaggia e volendo puoi indossarli con tutto.

Nella mia idea, il braccialetto non è un accessorio di outfit ma una piccola esperienza!”

DWAU: “L’idea è davvero bella, trovo importante trasmettere al pubblico quello che si vuole comunicare! Dovremmo fermarci un attimo e pensare… cavolo! C’è qualcuno nella piccola attività imprenditoriale che si racconta e non lo fa tramite Influencer di grandi numeri solo perché va di moda”

MY SUMMER STORY: “Grazie! 🙂 Anche il nome MY SUMMER STORY è collegato al concetto stesso”

DWAU: “Quello lo avevo intuito quando mi sono raccontata( n.d.r leggi didascalia di questa foto) :’) effettivamente è la storia della mia estate, una epifania dei 27 anni :’).

Domanda più difficile: dove acquistate le materie prime?”

MY SUMMER STORY: “Compro soprattutto su internet(qualcosa la trovo anche in negozi fisici  ma è veramente il minimo). Praticamente di italiano nelle materie prime non c’è nulla, come in quasi tutti i settori, purtroppo”

DWAU: “E’ davvero un peccato non trovare delle materie prime made in italy, capisco perfettamente che negli stessi negozi italiani si trovino solo cose importate”

MY SUMMER STORY: “Ormai di italiano rimane solo il design e, nel migliore dei casi, la manifattura”

DWAU: “Ci sono nuove collezioni in arrivo?”

MY SUMMER STORY: “Abbiamo altri modelli estivi non ancora disponibili, poi ci concentreremo soprattutto per il Natale: l’anno scorso l’abbiamo perso perché lo shop on-line è stato attivo solo da Gennaio”.

Beh che dire? Aspettiamo con ansia la collezione di Natale per dei regalini top artigianali e godiamoci anche le ultime chicche uscite sullo shop!

 

Pelle sensibile: cosa fare? – La mia esperienza, tips e skin care routine

Parlare di pelle sensibile e reattiva per me é un tasto un po’ dolente: ho sempre usato prodotti economici e non é mai successo nulla; la volta che decido di usare dei cosmetici di fascia alta, eccallá: viso macchiato, secchezza estrema, prurito.

Quello che mi ha sconcertata é che non é stata nemmeno individuata la causa!

Tuttavia credo che la mia esperienza possa essere d’aiuto per qualcun’altr*: dopotutto, chi non sbircia su Google prima di andare dal dottore?

Cosa NON fare con la pelle SENSIBILE e REATTIVA

🤦‍♀️ SPALMARE QUELLO CHE CAPITA SUL VISO(vale anche per chi non ha la pelle problematica!). 

Prima di acquistare un prodotto(che sia make-up o skin-care), sarebbe piú sicuro effettuare un patch-test: si applica una piccola-ma-non-troppo quantità nella piega interna dell’avambraccio e si lascia agire per almeno 72 h.

Se non si notano rossori, non prude ecc il prodotto va bene. Se invece senti in poco tempo qualche fastidio, lava subito la zona per rimuoverne qualsiasi traccia e lascia perdere quello che volevi acquistare!

Per effettuare il patch-test puoi seguire questa guida: é molto chiara, sono sicura che non sbaglierai!

🤦‍♀️ USARE PRODOTTI A BASE DI ACIDO GLICOLICO E ESPORRE LA PELLE AL SOLE.

Fa male e macchia IRREVERSIBILMENTE LA PELLE. Non vale nemmeno mettere un SPF.

Inoltre, essendo un prodotto schiarente e esfoliante, potrebbe risultare un po’ aggressivo, soprattutto per una pelle giá sensibilizzata.

🤦‍♀️ NON USARE LA PROTEZIONE SOLARE.

Ahi, cattiva abitudine! Giá da Marzo é fondamentale applicare un SPF alto(e guai chi dice che con la protezione non ci si abbronza, é una credenza popolare!L’abbronzatura é piú graduale e SANA!).

🤦‍♀️ USARE PRODOTTI AGGRESSIVI.

Ad esempio, detergenti con tensioattivi, spazzole esfolianti o scrub.

Arriviamo quindi a…

Cosa FARE per trattare al meglio la tua pelle

ANDARE DAL DERMATOLOGO.

In questo modo, fará una diagnosi della situazione e ti consiglierá al meglio sul cosa fare. Potrebbe anche farti la richiesta del patch-test per capire a cosa sei allergic*.

Il patch-test dura circa tre/quattro giorni: il primo giorno si applicano i pads con le sostanze. Dopo qualche giorno si torna per individuare quali hanno dato riscontro e ti scrivono sulla schiena con un pennarello; il giorno seguente c’é la lettura finale.

Si consiglia di norma di eseguire il test in inverno, poiché con il sudore potrebbe staccarsi lo scotch dei cerotti. Inoltre non si potranno fare alcuni movimenti per lo stesso motivo.

EVITARE I PRODOTTI CON PARABENISILICONI,PROFUMI(anche se il patch-test non ha dato alcun risultato).

Non so cosa sia meglio, avere un’allergia o meno; nel mio caso non é stato riscontrato nulla e da allora uso prodotti senza schifezze dentro.

Nell’attesa dei risultati, mi é stata prescritta questa crema specifica che ho utilizzato specialmente in inverno perché grassa(ma ha funzionato benissimo!); la crema é “imbustata” in un involucro sterile all’interno del flacone, affinché non venga contaminata!

 LA ROCHE-POSAY TOLERIANE Ultra (40 ml)

La_Roche_Posay_Toleriane_Ultra_Fluid_40ml_1420802876_main
Toleriane Ultra Fluide 0%

Dal loro sito web:

PROPRIETÀ

Pelle ultra-sensibile o allergica.
Trattamento quotidiano ultra-lenitivo che associa Neurosensine, potente attivo lenitivo che agisce sulla reattività cutanea, e acqua termale di La Roche-Posay, naturalmente addolcente e lenitiva.
Senza conservanti, senza parabeni, senza profumo, senza alcool, senza coloranti, senza lanolina.
Texture ricca e confortevole.
Adatto anche al contorno occhi. Non comedogeno.

Elevata tollerabilità. Testato su pelle allergica – Allergie da contatto. European standard series.
Nickel tested: concentrazione di Nickel inferiore alla soglia di reazione allergica sui soggetti sensibilizzati.

 

Se mi segui su Instagram, saprai anche che ho iniziato ad usare i prodotti bio: piú conosco la mia pelle, piú sto ottenendo dei buoni risultati.

ATTENZIONE: BIO,NATURALE ECC NON SIGNIFICA ANALLERGICO. POTREBBE VENIRTI UNA REAZIONE A QUALCHE ESTRATTO CHE NON CONOSCI!

LENIRE LA PELLE E DEDICARE UNA ADEGUATA SKIN-CARE.

  • Struccaggio e detersione delicata, ma efficacie.

Prediligere gli olii e burri struccanti che vanno a nutrire la pelle. Sono due passaggi differenti: il primo serve a sciogliere il make-up, il secondo step serve a rimuovere i residui e le impuritá. Puoi trovare una recensione di un burro struccante bio qui.

  • Lenire le pelle con prodotti calmanti.

Dopo la detersione e prima di applicare una buona crema, vaporizzo come tonico l’idrolato di Camomilla. Lo tampono con un dischetto e procedo con il resto.

View this post on Instagram

Buon Sabato bellezza! . . Sebbene sia un po’ ⛅️ da me ed io sia già al terzo ☕️ della mattinata, non posso dire di non essere felicia😊 . . Oggi(oltre che aver pubblicato su YT il GRWM dove uso la #cremavisobio #algamaris, il #darkcircleconcealer di @couleurcaramelitalia e il campione BB cream like a dream), pubblico delle info su questi due fantastici prodotti base bio(adatti per l’auto-produzione e non) de @la_saponaria. . 🌱 Il cocosilicone è una specie di olio secco che sostituisce l’effetto siliconico sintetico(come quelli dei cristalli liquidi per intenderci) e deriva dai grassi del cocco. . Si asciuga velocemente e ne basta davvero poco per le lunghezze: effetto wow con un prodotto naturale e biodegradabile ♻️ 🌱! . . 🌱 L’idrolato di camomilla è molto lenitivo. Si può usare al posto dell’acqua per diluire lo shampoo o messo in uno spruzzino come tonico “sfiammante”:pre crema viso/post detersione. . . Conoscevi questi “materiali”? Ce ne sono tantissimi, personalmente non vedo l’ora di provare l’acido ialuronico!!

A post shared by Gio Notabuono (@datewithaunicorn) on

A volte aggiungo una spruzzata di acqua termale per decongestionare gli occhi. 

Quest’ultima mi piace un sacco per ottenere una buona performance dal mio makeup(per fissarlo o per inumidire la blender).

Avéne Acqua Termale

acqua termale aven
Acqua termale spray Avène

 

USARE ACCESSORI ADEGUATI.

Se vuoi esfoliare la pelle in modo delicato puoi usare la spazzola per il viso.

No, non quella rotante in setole. Personalmente ho una di quelle della BRAUN(era nella confezione regalo con il silk’è’pil), ma se non ci sto attenta, gratta tantissimo la pelle e divento viola.

Ho deciso di investire su un Luna fofo della Foreo: é in silicone morbido antibatterico e collegandolo all’app dal tuo smartphone, farai l’analisi della pelle e la tua pulizia del viso personalizzata.

Se sei interessat*, seguimi su Instagram: ho intenzione di fare un video e un blog-post dettagliato!

(ULTIMO MA NON PER IMPORTANZA) USARE UN SPF ALTO

Utilizzare sempre un fattore di protezione quando si esce di casa.

Se vuoi alternare, puoi usare una crema a tuo piacere la sera e la mattina seguente usare la crema solare.

Quest’anno personalmente, ho scelto Alga Maris: é bio, senza profumo e formulato per pelli intolleranti. I filtri solari UVA/UVB sono minerali e viene utilizzata l’Alga Gorria come principio antiossidante. É idratante(all’interno c’é anche l’acqua maris) e vegan(confermatomi dalla bio-profumeria, l’acido stearico é di origine vegetale).

Ne ho parlato anche nel GRWM!

 

Tu quanto tempo dedichi alla tua pelle? Raccontami la tua skin-care routine(e non barare, dimmi se salti qualche passaggio!😂💕)!

A presto, Gio Notabuono • #datewithaunicorn

 

 

 

 

 

 

TOP Marzo 2019: Skin-care routine viso con prodotti BIO e una crema al cocco per mani idratate e lisce come seta!

Eccoci qui per l’appuntamento dei faves del mese di Marzo 2019!

Pian piano sto testando nuovi prodotti(ovviamente acquistati full-size autonomamente😉) e sono abbastanza soddisfatta dei miei acquisti 😍💕 scopriamoli insieme!

Maschera viso peel-off – La Saponaria

Maschera viso PEEL-OFF La Saponaria
Maschera viso PEEL-OFF La Saponaria

Ho acquistato questa de “La Saponaria” perché la trovavo “pratica”(ovvero non termina dopo solo un utilizzo!) e adatta ad ogni esigenza: mischi polvere e acqua, se vuoi aggiungi qualche ingrediente per potenziarla et voilà! Ecco la tua maschera viso peel-off(per davvero!😍).

Maschera viso PEEL-OFF La Saponaria
Maschera viso PEEL-OFF La Saponaria

L’azienda consiglia di mischiare 15 gr con 45 ml d’acqua: la commessa della bio profumeria dove mi fornisco(se capiti a Grosseto, ti consiglio di passare assolutamente da Green Beauty Bioprofumeria! La proprietaria è molto gentile, informata e soprattutto tiene molto alla qualità dei prodotti che sceglie di avere in negozio!)mi ha invece detto che per un viso come il mio di usarne 10gr.

Ciononostante, ho dovuto ridurre la quantità della polvere a 6 gr e diminuire anche l’acqua(quella della bottiglia, poiché meno calcarea!).

Per una maschera idratante, ho aggiunto un cucchiaio di zucchero alla pappetta 😁

Sono 30 gr. per € 3,50 e dura per diverse applicazioni!

Stick contorno occhi – Bottega Verde

Stick contorno occhi Aloe Bottega Verde
Stick contorno occhi Aloe Bottega Verde

Fresco, leggero e trasparente. Lascia la pelle asciutta ma idratata. Lo consiglio specialmente per questa stagione e per l’Estate, sia per la freschezza sia perché funge molto bene da primer per il correttore😉

Non lo ricomprerei perché non è diventato un “mai più senza” ma non mi è nemmeno dispiaciuto usarlo 😁

Crema mani idratante e protettiva con estratto di Ibiscus e Mango – Viviverde Coop

Crema mani idratante ViviVerde COOP
Crema mani idratante ViviVerde COOP

Sono una persona molto particolare: uso molto le creme mani, amo che siano idratate, ma non mi piacciono che restino “unte”(o che ne percepisca soltanto la sensazione!).

In questi mesi ne ho provate tante, poiché quella “della vita” non veniva più prodotta(quella al miele di Bottega Verde), ma nessuna era all’altezza.

Poi ho provato lei 😍, idrata, non unge, ha un lieve profumo di cocco, è bio, non mi risulta che abbia ingredienti di origine animale, cruelty free e ha un INCI verde!💕💕💕💕💕

Inoltre, non ha nemmeno un costo eccessivo(tipo € 2,50 circa, forse anche meno!).

Crema mani idratante ViviVerde COOP INCI
Crema mani idratante ViviVerde COOP INCI

Nel caso avessi la curiosità di sapere quanto sia buono l’INCI di un determinato prodotto, ti consiglio vivamente di scaricare la app Greenity.

Burro struccante ai frutti rossi – Biofficina Toscana

Burro struccante ai frutti rossi Biofficina Toscana
Burro struccante ai frutti rossi Biofficina Toscana

Quando si parla di detersione, struccare il viso è uno degli step più importanti: in questo modo ci prendiamo cura della nostra pelle, evitiamo la proliferazione di batteri e quindi le insorgenze di imperfezioni(come i fastidiosi punti neri!).

Sebbene non sia il mio momento preferito, dopo anni e anni, mi sono resa conto che non potevo limitare questa fase all’uso di salviettine struccanti e acqua micellare(che non risciacquavo… !).

Perché ho deciso di cambiare prodotti e abitudini?

  1. le salviettine seppur di qualità, possono crearmi irritazioni e soprattutto non mi struccano bene le ciglia;
  2. l’acqua micellare non è altro che “latte detergente” alla quale si toglie la parte grassa, VA RISCIACQUATA COMUNQUE!;
  3. in entrambi i casi, producevo una quantità industriale di rifiuti non riciclabili(ho iniziato a notare alcune mie abitudini e cerco di correggerle per il mio piccolo contributo all’ambiente!♻🌳🌏);

Questo burro struccante ha una consistenza morbida: si applica sia su viso asciutto che inumidito per trasformarlo in un latte detergente.

Personalmente preferisco prima massaggiarlo su viso asciutto, affinché si trasformi in un olio per struccare bene le ciglia senza spezzarle(occhio a non frizionarle “violentemente”!).

Dopo aver sciolto completamente il make-up, inumidisco leggermente il viso per creare l’emulsione e rimuovere il tutto.

Il barattolo è da 150 ml per € 16,00 circa(non di più!).

Per prelevare la quantità giusta, consiglio di usare un cucchiaino piccolo o una spatolina  e di metterlo poco per volta.

Senza ombra di dubbio, è tra i miei “mai più senza“!!!!

Quali di questi prodotti possono interessarti? Ne hai provato qualcuno?

Come sempre, se hai qualche prodotto che ami da consigliarmi, scrivimelo qui sotto!!

A presto, Gio Notabuono · #datewithaunicorn

 

#focusonDWAU Aprile 2019

Buongiorno ❤

Come al solito sono in ritardo, ma sono qui a scrivere il blog post, no? Quindi credo di meritare il tuo perdono 💕😂

Ogni mese che scrivo #focusonDWAU mi guardo indietro e non faccio altro che pensare:”Il mese scorso è stato ricco di eventi….Il mese scorso è stato pesante…” e così via.

Ogni mese ne ha una 😂

Sfortunatamente credo che sia normale per tutti, ma ti ricordo(e mi ricordo!) di fare questo esercizio insieme ogni volta che scrivo #focusonDWAU: “Cosa ho fatto o cosa è accaduto di positivo nel mese precedente?”

Per me è stato:

💕 ho perso un chilo usando l’app LifeSum;

💕 è arrivata la Primavera!;

💕 ho frequentato un mini-corso gratuito per ripassare tedesco con una insegnante qualificata;

💕le mie cure e attenzioni BIO stanno dando i suoi frutti(crescono rapidamente e sono un sacco morbidi!Se vuoi iniziare anche tu, devi leggere assolutamente questo blog post-> Come curare i capelli per farli crescere sani);

Quali eventi hanno invece migliorato il tuo Marzo 2019??

Scrivimelo nei commenti, mi farebbe mooooolto piacere saperlo!!

A presto, Gio Notabuono · #datewithaunicorn

 

 

 

 

 

Wrap-up letture di Marzo 2019: Piccolo porco capitalista – Sofìa Macìas

Buona Domenica!

Se anche tu ti sei chiest* tante volte come risparmiare o semplicemente ti sei post* la domanda: “Come fanno le persone a guadagnare di più?” senza ricevere una risposta sensata(oltre a quella “lavorano di più“), credo che questo libro faccia a caso tuo.

Io personalmente cerco costantemente di risparmiare, di stipulare un budget e rispettarlo perché lavoro stagionalmente o comunque sempre poco e con quello che guadagno, devo essere sempre pronta a affrontare i periodi di magra.

Questo libro mi ha dato tanti spunti, mi ha spiegato come funzionano i piani di investimento o semplicemente dato nozioni sulle pensioni integrative mutui e tassi di interesse.

Un testo da non leggere solo una volta, ma da tenere a portata di mano in modo tale da consultarlo ogni volta che se ne ha bisogno.

No, non è uno di quei libri “Come vivere con 5 euro al giorno” e poi costa 9 euro(LOL), anzi è molto realista, l’approccio molto fresco e l’uso dei termini vengono spiegati nel modo più chiaro possibile.

Inoltre, tutti i dati a cui si fa riferimento(leggi, grafici e statistiche,addirittura link ecc.) sono quelli italiani.

Come sempre, puoi decidere di iniziare a risparmiare qualcosina acquistandolo NUOVO in offerta oppure cercare la versione “vintage”(ovvero usata😉). In entrambi i casi lo trovi cliccando il link sottostante!

Piccolo porco capitalista- Sofìa Macìas
Piccolo porco capitalista- Sofìa Macìas- Amazon.it

 

Ti ricordo ovviamente di leggere anche il blog post How-to: come risparmiare sui libri – Ebook e cartaceo e di farmi sapere cosa ne pensi!

 

A presto, Gio Notabuono• #datewithaunicorn